1. Allenamenti in zone rosse per atleti partecipanti agli eventi di preminente interesse nazionale
    A seguito della Consulta dei Presidenti svoltasi il 19.3.2021, avente come oggetto il “Blocco delle
    attività in zone rosse” determinato dal Comunicato ufficiale n. 12 dell’8 marzo 2021, tenuto conto
    dei chiarimenti interpretativi pervenuti con lettera del Segretario Generale del Coni, Carlo
    Mornati, in allegato, il Presidente nazionale rende noto che sono consentiti nelle zone rosse gli
    allenamenti di quegli atleti agonisti “che devono partecipare a competizioni ed eventi di
    preminente interesse nazionale consentiti ai sensi dell’art. 18 del DPCM del 2 marzo 2021 e non
    sospesi dall’art. 41, comma 1 del medesimo decreto”.
  2. Chiarimenti sull’attività ciclistica
    Si precisa che, in zona rossa, gli atleti CSI possono partecipare a gare ciclistiche organizzate
    esclusivamente dalla FCI, aperte agli Enti di Promozione Sportiva.
  3. Chiarimenti sugli allenamenti in generale
    Si segnala che la sospensione degli allenamenti “tradizionali” in zona rossa non prevede anche la
    sospensione degli allenamenti individuali così come previsto dal DPCM del 2 marzo 2021. Per gli
    allenamenti individuali – cioè per quelli praticati dagli stessi atleti e promossi dalle loro Società
    sportive – si ricorda che la copertura assicurativa resta attiva.

Il Comunicato Ufficiale regionale e/o nazionale si intende conosciuto dalle Società interessate dal momento
della sua pubblicazione all’albo del rispettivo Comitato territoriale (cfr. Norme per l’attività sportiva del CSI,
artt. 26 e segg.).
Pubblicato in Roma (ore 17.00) Il Coordinamento nazionale dell’Attività Sportiva

CONDIVIDI